Tourist Info Turismo


txt : ilportale-rivista.it


Itinerario sul lago d'Orta:  Orta - Omegna


Questo itinerario fa parte del tracciato denominato Anello Azzurro, all’interno del progetto “Girolago”. Il tracciato è segnalato con paline e segnavia.
Maggiori informazio- ni si possono reperire su www.girolago.it oppure www. lagodorta.net


Dalla stazione ferroviaria di Orta – Miasino imbocchiamo la via Vecchia Stazione e proseguiamo a sinistra in direzione di Miasino: dopo l’incrocio svoltiamo a destra seguendo le indicazioni per “Passeggiata” lungo via Vecchia Miasino.
La strada sale rapidamente e dopo alcune curve diventa un sentiero che attraverso alcuni strappi ci porterà in breve a congiungerci con la strada asfaltata che sale a Miasino. Alla fine della sterrata, in prossimità del cancello di una villa, giriamo a sinistra e raggiungiamo Villa Nigra svoltando a sinistra in via Solaroli. 

Villa Nigra

Costeggiamo il muro di recinzione della villa e svoltiamo di nuovo a sinistra in via Borsattino passando sotto un voltone.
Proseguiamo prima su asfalto e poi in discesa su sterrato fino a raggiungere sulla nostra destra una scalinata che scende nel bosco. Scendiamo da questa scalinata e risalia- mo nei pressi del Circolo di Carcegna in via alle Scuole. Passiamo a fianco della chiesa parrocchiale di S. Pietro e dirigiamoci lungo via Roma seguendo successivamente la strada in salita che ci conduce alle ultime case di Carcegna.
Proseguiamo superando Cascina Vergiate sulla nostra destra e poi scendiamo lungo alcuni tornanti su sterrato rag- giungendo in breve la linea ferroviaria Novara – Domodossola. Costeggiamo la ferrovia e raggiungiamo l’area picnic “Paganetto” di Pettenasco. Svoltiamo a sinistra e superiamo il ponte: in prossimità del viadotto della fer- rovia svoltiamo a destra in salita lungo la ripida via Prea Grossa: dopo una parte di sentiero acciottolato, la strada ritorna ad essere asfaltata ma sempre molto ripida.
Proseguiamo fino a sbucare in prossimità dell’oratorio della Madonna della Neve in località Pratolungo. Svol- tiamo ora a sinistra seguendo via dei Castagni, allo stop  a sinistra e poi subito a destra, dopo l’Osteria  Madonna della Neve, salendo lungo via Regione Barro. Risaliamo in direzione del Monte Crabbia: al bivio teniamo la sinistra e passiamo a fianco alla vasca dell’acquedotto. Proseguiamo nel bosco scendendo poi a sinistra verso l’abitato di Crabbia in via ai Monti: svoltiamo a destra in via per Omegna e proseguiamo su sterrato e successivamente nel bosco. Il sentiero corre a mezzacosta sopra la ferrovia Novara-Domodos- sola: sulla nostra sinistra possiamo ammirare il paesaggio del lago d’Orta. Superiamo numerosi ruscelli e seguiamo nel bosco i contrassegni dell’anello azzurro fino a raggiungere,dopo una breve discesa, l’abitato di Borca e la chiesa di San Gottardo. Teniamo la sinistra, passiamo sotto un voltone e proseguiamo lungo via Bor- ca fino allo stop. Qui attraversiamo la strada e camminiamo in leggera salita passando sotto il viadotto e proseguendo fino a quando sulla nostra sinistra vedremo la stazione di Omegna. 

Omegna, Lago d'Orta

Continuiamo sempre diritto fino alla fine di via Pacinotti in prossimità del passaggio a livello: qui dobbiamo svoltare a destra e seguire fino raggiungere il bar-circolo sulla sinistra. Imboc- cate a sinistra il vicolo Isonzo per raggiungere il punto di arrivo della nostra tappa, il Forum di Omegna.
Il rientro al punto di partenza di Legro, può av-venire in treno da Omegna ad Orta attraverso la ferrovia Novara-Domodossola, oppure durante la stagione estiva utilizzando un battello della navigazione del lago d’Orta


pagine curate da :1998-2016 orta.net