COMPLESSO DI SAN FILIBERTO (PELLA)

Il complesso di San Filiberto è situato in località Proprio, all'ingresso del paese, su un prato in riva al lago d'Orta, con l'abside rivolta a est verso l'approdo da cui ancora oggi partono le processioni verso l'Isola di San Giulio.
Nonostante gli interventi effettuati nel corso dei secoli, l'insieme è ancora caratterizzato dalla maestosità romanica.
Il recinto sacro è composto da quattordici cappelle del 1794, rappresentanti scene della "Via Crucis", secondo una pratica diffusa dai francescani, e collegate tra loro da un basso muretto di pietra a secco, con copertina in granito. Le pitture sono state restaurate nel 1931. Il tracciato, di forma pressoché ellittica, è aperto in corrispondenza della scalinata settecentesca in ciottoli di fiume e granito, verso il lago, e degli ingressi sugli altri lati. Sul lato nord si apre il cimitero.
Nel prato dietro l'abside era collocata una croce lignea a ricordo della Santa Missione della parrocchia di Alzo, ora sostituita da una in granito. Il campanile, datato dallo storico Verzone tra il 1075 e il 1110, è isolato, di fronte alla facciata della chiesa in posizione leggermente rialzata.
E' una semplice struttura a pianta quadrata, con copertura in beole nere (piode) e con sottili feritoie nella parte inferiore per illuminare la ripida scaletta interna e due ordini di bifore con archetti in mattone nella parte superiore. Le semplici colonnine sono a stampella, in analogia a quelle dei campanili della basilica di San Giulio e della chiesa di San Gaudenzio a Pettenasco.
La muratura è formata da blocchi di granito rozzamente foggiati mescolati a ciottoli alluvionali e disposti in corsi; negli spigoli vi sono blocchi squadrati per maggior stabilità strutturale.


FF